Soppalco: dalla progettazione al montaggio

Per soddisfare tali richieste, quest’ultimo deve essere dimensionato e strutturato partendo da un’ altezza strutturale minima di 2,40 mt.

Il primo passo per definire la struttura è quello di dialogare con il cliente per conoscerne le esigenze: altezze, portate, tipologia di materiale stoccato e di pavimentazione, numero di scale, presenza o meno di eventuali cancelli di carico/scarico merce, eventuale accessoristica. Dopo aver effettuato il rilievo – che è atto a raccogliere le dimensioni dello spazio –  il tecnico commerciale si mette al lavoro per formulare il layout del soppalco e quindi il  preventivo. Dopo l’approvazione definitiva da parte del cliente, si procederà alla realizzazione in carpenteria delle componenti strutturali: travi, colonne, scale, parapetti, etc. Una volta pronti, i materiali prenderanno la strada verso la sede del magazzino del cliente dove le nostre squadre di montatori esperti, sulla base delle indicazioni del disegno, costruiranno quanto richiesto. A conclusione dei lavori verranno rilasciate le consuete documentazioni obbligatorie e un verbale di corretta posa in opera.

Tutti i nostri materiali sono sicuri e durevoli nel tempo e garantiscono alla nostra clientela un prodotto affidabile, flessibile ed esteticamente gradevole.

 

Sei interessato? Contattaci ora!

Email: vendite@logima.it – Tel: +39 045/6020172

Uso esterno e interno dei soppalchi

I nostri soppalchi industriali, sviluppati in altezza, possono essere personalizzati a piacimento per quanto concerne misure, dimensioni e  finiture e garantiscono la realizzazione di nuove aree di lavoro gestite in modo funzionale, pratico ed efficiente. E’ possibile, difatti, realizzare un ufficio, una zona magazzino oppure delle aree di camminamento sopra le quali gli operatori possano agevolmente spostarsi tra una sezione di lavoro e l’altra.

L’elemento strutturale del soppalco è l‘acciaio, materiale solido, sicuro e resistente, che assieme ad una funzionale composizione tra pilastri, travi primarie e secondarie garantisce sicurezza e affidabilità. Le portate, le altezze, i piani di calpestio e gli accessori tra cui scale, parapetti e cancelli, possono essere personalizzabili a seconda delle esigenze del cliente.

Esistono due prodotti che fanno capo alla categoria:

 

Sei interessato ad un soppalco da interno oppure da esterno? Contattaci ora per un preventivo senza impegno!

Email: vendite@logima.it  –   Tel: +39 045/6020172

Come migliorare la gestione del magazzino

Ecco i nostri consigli:

 

Hai bisogno di ottimizzare i tuoi spazi? Richiedi il preventivo per un soppalco!

Resistente, certificato, economico, performante, versatile.

Contattaci ora!

Email: vendite@logima.it

Tel: +39 045/6020172

 

Migliorare le performance del magazzino con la logica lean thinking

Una soluzione viene data dal cosiddetto Lean Thinking (Pensare Snello), ovvero quella pratica originaria del Giappone che punta alla regola delle 5 S:

SEPARAZIONE (seri): bisogna cercare di eliminare tutto il superfluo esistente in magazzino;
• ORDINE (seiton): necessità di ordinamento dei materiali al fine di ridurre i tempi di ricerca dei magazzinieri;
• PULIZIA (seiso): analizzare i problemi di magazzino e adoperarsi per risolverli;
• STANDARDIZZAZIONE (seiketsu): bisogno di definire in maniera sistematica gli standard di sistemazione, ordine e pulizia in magazzino;
• MIGLIORAMENTO (shitsuke): cercare di aumentare sempre di più le proprie performance logistiche.

Da dove iniziare?

Una soluzione viene offerta dai nostri soppalchi industriali, che sviluppandosi in altezza permettono di risparmiare sui costi di opere in muratura garantendo la pulizia del magazzino al fine di aumentare gli spazi e quindi l’ordine.

SEI INTERESSATO? Contattaci ora!
Email: vendite@logima.it
Tel: +39 045/6020172

Semplicemente “soppalco”

I vantaggi immediati che ne conseguono sono:

Sei interessato? Contattaci ora!

Email: vendite@logima.it – Tel: +39 045/6020172

Soppalco: la parte strutturale

Su tutta la lunghezza delle travi sono presenti fori con diametri tali da consentire l’eventuale passaggio di tubi, cavi, elementi tecnici, agevolando in tal modo l’esecuzione degli impianti ausiliari.

Il piano di calpestio del soppalco industriale può essere realizzato in differenti modi a seconda delle esigenze: dalle doghe di lamiera zincata, al legno, da utilizzare da solo o in abbinamento alla lamiera grecata, etc.

La struttura può essere, infine, completata con una vasta gamma di accessori, tra i quali troviamo le scale di accesso – dotate di gradini zincati antisdrucciolo –  i parapetti di protezione e i cancelli.

 

Sei interessato? Richiedi ora il tuo preventivo!

Email: vendite@logima.it

Tel: 045/6020172

 

Il parapetto

Quest’ultimo è composto da traversi orizzontali e montanti quali elementi di protezione verticali, la cui altezza minima deve essere di 100 cm.

I parapetti offrono la massima stabilità e possono essere realizzati su misura a seconda delle esigenze del cliente.

Per il fissaggio a pavimento del parapetto sul soppalco si possono utilizzare le classiche barre filettate oppure dei morsetti.

 

Sei interessato? Contattaci ora!

Email: vendite@logima.it – Tel: +39 045/6020172

Come risolvere il problema delle merci obsolete in magazzino

Tramite un algoritmo è possibile analizzare la curva relativa all’obsolescenza sulla base del deterioramento costante o di una data limite della merce ma, per essere precisi, bisogna prima prendere in considerazione che:

 Quali sono le conseguenze per le aziende? I costi dell’obsolescenza per un magazzino risultano essere sempre molto elevati. Al fine di ottimizzare le scorte risulta necessario prima di tutto mettere ordine nel proprio capannone, sistemando questi prodotti in aree apposite (ad. esempio su una scaffalature multipiano o su un soppalco) e calcolandone lo stock in modo ottimale, al fine di ottimizzare le scorte – invero facendo in modo che il numero di prodotti rimanenti risulti essere sempre limitato.

 

Vuoi risolvere il problema delle merci obsolete in magazzino? Contattaci ora per una consulenza e valuta le nostre proposte di stoccaggio più idonee alla tua attività!

Email: vendite@logima.it

Tel: +39 045/6020172

Risolvere il problema delle merci obsolete in magazzino

Tramite un algoritmo è possibile analizzare la curva relativa all’obsolescenza sulla base del deterioramento costante o di una data limite della merce ma, per essere precisi, bisogna prima prendere in considerazione che:

– Farmaci e alimentari: hanno una data di scadenza ben chiara e definita (una volta scaduta, la merce risulta invendibile);

–  Prodotti tecnologici: risultano obsoleti in modo continuo nel momento in cui viene lanciato un nuovo modello sul mercato.

 Quali sono le conseguenze per le aziende? I costi dell’obsolescenza per un magazzino risultano essere sempre molto elevati. Al fine di ottimizzare le scorte risulta necessario prima di tutto mettere ordine nel proprio capannone, sistemando questi prodotti in aree apposite (ad. esempio su un soppalco) e calcolandone lo stock in modo ottimale, al fine di ottimizzare le scorte – invero facendo in modo che il numero di prodotti rimanenti risulti essere sempre limitato.

 

Vuoi risolvere il problema delle merci obsolete in magazzino? Contattaci ora per una consulenza e valuta le nostre proposte di stoccaggio più idonee alla tua attività!

Email: vendite@logima.it

Tel: +39 045/6020172

Essere competitivi sul mercato

 – Efficienza. E’ doveroso che le aziende, nell’ottica di una visione futura, arrivino a ridurre al minimo le perdite di tempo in magazzino nella ricerca di materiale obsoleto oppure nella gestione dell’inventario periodico. A tal fine ogni azienda a livello di logistica dovrebbe adoperarsi per investire in un inventario informatizzato – che è in grado di far visionare all’operatore in tempo reale disponibilità dell’articolo, giacenza, data di scadenza ed eventuale necessità di rifornimento – e di scaffalature idonee al deposito anche in mancanza di spazio: i soppalchi.

– Sicurezza. Informatizzare il magazzino può aiutare l’azienda ad eliminare eventuali errori relativi all’invio di merce sbagliata tracciando in tempo reale il materiale dal suo ingresso in deposito fino alla consegna al cliente finale. E’ possibile anche limitare l’errore umano usufruendo di sistemi di stoccaggio maggiormente idonei ai flussi di magazzino che siano integrati con appositi sistemi di protezione per favorire la sicurezza non solo della merce prelevata ma anche dello stesso operatore.

– Accuratezza.  Viene intesa come la capacità dell’azienda di rispettare le condizioni pattuite per la consegna del materiale al cliente relativa alla conformità rispetto all’ordinato (per quanto riguarda documenti, tempi di consegna, materiale adeguato rispetto alla fornitura, etc.).  Per ottenerla è bene occuparsi di curare al massimo le parti relative all’efficienza e alla sicurezza, utilizzando software gestionali informatizzati di magazzino e strutture idonee per velocizzare la preparazione degli ordini.

 

Sei interessato a rendere il tuo magazzino maggiormente competitivo sul mercato? Contattaci oggi stesso per un preventivo senza impegno!

Email: vendite@logima.it

Tel: +39 045/6020172